Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,236 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

una rivoluzione tradita

Posted by innocenso su 16/04/2013

faeryqueenaeval_ed5697Cari lettori,
sottopongo alla vostra attenzione meritevoli passaggi tratti da un articolo di un periodico brindisino, di quelli che si mantengono con la pubblicità e che pubblicizzano eventi locali. I dati dimostrano quanto sia necessario non abbassare la guardia sull’educazione sessuale dei giovani adolescenti.

Di chi è questo?” era la fatidica domanda rivolta con tono severo da un professore agli alunni di una classe di liceo, in un famoso spot dei preservativi “Control”. Erano gli anni Novanta, e la risposta “è mio” da parte di tutti gli studenti presenti in classe ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel mondo della sessualità sicura fra i giovani. Un tormentone che ha segnato la svolta nel mondo delle passioni, dei rapporti sessuali protetti e delle malattie sessualmente trasmissibili, ma che oggi, dopo oltre dieci anni, non troverebbe la stessa risposta corale.

A dimostrarlo le recenti indagini dell’Eurisko e della Società italiana di ginecolgia, che bocciano i teenager italiani all’esame del sesso sicuro. Oltre la metà degli adolescenti ignora le regole basilari della sessualità consapevole, soprattutto a causa di una dilagante disinformazione. Grazie alla prevenzione, all’assistenza psicologica e all’educazione socioaffettiva e sessuale, si sono raggiunti obiettivi importanti come il sensibile calo di interruzioni di gravidanza fra teenager. Nell’ultimo anno, tra i consultori cittadini, se ne sono registrate “solo” cinque (dati Asl Br 2012).

Così, mentre si discute sul mettere al centro la salute di genere, l’’autodeterminazione delle donne e la maternità come scelta consapevole, in quasi tutte le scuole superiori di secondo grado di Brindisi, insegnanti e alunni raccontano dei sempre più numerosi casi di “teen family.
E se l’età media di mamme e papà brindisini supera i trenta, fa riflettere quel non trascurabile 3,8% di bambini nati nel 2011 da genitrici dai 15 ai 19 anni (dati Istat 2011).

fonte ilovebrindisi.it, 19/03/2013 (maura cesaria)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: