Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,576 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

le campagne ipocrite si rivelano un aborto

Posted by innocenso su 29/06/2008

Cari amici,

come ripetiamo da tempo, la censura o l’incoraggiamento di pratiche moralistiche, non basate su strategie efficaci che siano ben studiate e meditate (in quanto non si applicano ad una macchina, ma agli uomini, sic), finiscono per ripetere l’eterogenesi dei fini, vanificando gli stessi (di solito presenti) elementi positivi di una legge e frustrando le aspettative di chi in queste confida. Oggi arriva una conferma di ciò in relazione alle forti campagne anti-aborto in nord Europa. Se l’autrice avesse fatto una visitina in Italia… Ed infine è riportato un dato presente nelle statistiche da tempo: le donne dell’Est EU abortiscono di più. Perchè? Scopritelo in fondo.

Grazie a Laicamente.it che ha tradotto l’articolo del Telegraph

LE CAMPAGNE ANTI ABORTO IN REALTA’ LO INCORAGGIANO
Di Katia Moscano

Le campagne per ridurre il termine legale per abortire incoraggerebbe le donne a farlo. Lo riporta il quotidiano britannico Telegraph. Secondo Ann Furedi, direttrice del British Pregnancy Advisory Service, i gruppi antiabortisti, mettendo sotto luce l’agomento lo hanno fatto conoscere a molte piu’ donne che prima non ne erano al corrente.
Stime ufficiali rivelano che lo scorso anno e’ aumentato il numero degli aborti, raggiungendo livelli record. Il tasso piu’ alto e’ stato raggiunto in Scozia, dove si e’ anche vista la campagna anti aborto piu’ aggressiva.
L’interesse politico sull’aborto e’ emerso lo scorso mese, quando il Parlamento ha approvato la legge sulla Fecondazione e Ricerca. In quella occasione e’ stato presentato da alcuni parlamentari un emendamento, respinto, che chiedeva di abbassare il limite delle settimane necessarie per abortire.
Per la Furedi: “I numeri rivelano un aumento del 2,2% degli aborti in Inghilterra e Galles, e del 4% in Scozia dove la campagna anti abortista e’ stata molto pressante. Lo scopo era di dissuadere le donne dal ricorrere a quella pratica, ma in realta’ questi attacchi hanno portato molta pubblicita’, rendendola una scelta possibile e, sorprendentemente, le ha tolto la cattiva nomea.
La Furedi ha dichiarato che il tasso di aborti in Scozia potrebbe dipendere dagli attacchi dei vescovi e del Cardinal Keith O’Brien della Chiesa cattolica scozzese, il quale defini’ l’aborto “l’equivalente del massacro di due citta’ scozzesi”.
Le donne che abortiscono di piu’ sono quelle dell’Est Europa, che non hanno accesso alla contraccezione o non sono al corrente di altri metodi, gratis, disponibili.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: