Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 306,762 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

il tempo delle mele

Posted by innocenso su 30/07/2007

“Guardi, credo che nella politica italiana ci sia una grande ipocrisia” (on.le Cosimo Mele dell’UDC nell’intervista al corsera di ieri).
Il giorno dopo lo “scandalo” che ha colpito un parlamentare di centro-destra, approfitto per farvi riflettere sul vero punto della questione: l’ipocrisia dei nostri legislatori! Una lezione per il futuro ben riassunta nelle parole di Franco Grillini:
“D’ora in poi quando i saputelli moralisti dell’Udc ci faranno il pistolotto sui “valori”, sulla morale, sulla decadenza dell’occidente che ha perso le “radici” cristiane, potremmo dire che, dopo il caso Mele, quantomeno sarebbe meglio moderare l’estremismo sessuofobico, omofobico, e il clericalismo da convenienza elettorale“.
Al popolo che vota dunque un grido: non siate ipocriti a giudicare troppo duramente le debolezze di un uomo come voi!
All’on. Mele un altro grido: spero che la sua dolorosa avventura le insegni che le strumentali “difese dell’identità cristiana” e la serie di proibizionismi con cui voi politici vi fate strada, sono solo un boomerang! Pensi solo quanti, meno potenti di lei, spesso ancorchè più istruiti, non hanno, in casi simili al suo, nemmeno di che pagarsi gli avvocati per una dignitosa difesa in tribunale contro leggi liberticide che voi con nonchalance votate!
Insomma, come ha ricordato Angelita “E’ sempre un piacere vedere un ipocrita smascherato”.

Una Risposta to “il tempo delle mele”

  1. Atheos said

    Sulle leggi liberticide potremmo compilare un elenco telefonico. In Italia – sede del Vaticano – ormai reato e peccato sono sinonimi, e di conseguenza il codice penale è il più “intasato” al mondo, il più generoso nel dare al giudice ampie – quindi non oggettive – libertà interpretaive, e il più “controllore” delle gesta dei liberi cittadini. Soprattutto in ordine al sesso, la profonda fobia di origine tutta cattolca dei legisatori italiani ha condizionato – speriamo non definitivamente – le masse su certi “paletti” che demonizzano la sessualità, la confinano negli inferni più vari e fanno della censura un valore di vita. In questa prospettiva, più che attaccare il deputato colto in flagrante (e se ha ceduto droga una colpa oggettiva ce l’ha), attaccherei il sistema che ha prodtto e mantenuto l’obbrobrio: fingere di essere cosa divera di quel che si è.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: