Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 306,438 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

gina lorenz fotografa

Posted by innocenso su 21/02/2007

Avevate mai sentito parlare di questa eccezionale e coraggiosa fotografa? Approfitto a parlarne dal momento che nel suo sito www.ginalorenz.com è apparsa la recentissima intervista su Mayfair di Gennaio 2007. Dalla stessa riprendo i passi che mi sembrano piu’ interessanti. Dove trovare tanta generosita’ verso quella sensibilità soprattutto maschile che Gina ci ricorda quale origine del suo lavoro, mista ad una esplicita presa di posizione sui diritti delle donne?

Sono sempre stata divertita dall’attenzione maschile verso le foto all’aperto, e così ho pensato che avrei potuto fare qualcosa per questo.

Cosa ti piace di piu’, il brivido della situazione o la reazione della gente?
Le reazioni della gente sono troppo divertenti! I miei favoriti sono gli uomini che inciampano su un gradino o coloro che camminando si girano indietro per guardarmi invece di guardare avanti. Talvolta sono divertenti le coppie (basta la foto postata come esempio, no?). Solitamente lo noto dopo, quando guardo al fotografo (e vedo) una donna incazzata che tira il suo uomo dalla mano mentre egli mi guarda, cercando di camminare il piu’ lentamente possibile con un visibile sogghignare. L’emozione di essere nuda in pubblico è troppo grande. Ti fa sentire così bene!

Ci sono comunque due pericoli quando sei nuda in un luogo pubblico: 1. La marea di pappamorti, stupidi, insicuri e miserabili che godono nel dirti cosa devi fare. Queste persone pensano sia così pazzesco essere nudi che prendono il loro cellulare e chiamano il 999 (il numero inglese d’emergenza) non appena si riprendono dallo shock iniziale; 2. Il caratteristico poliziotto a piedi scioccato, che inaspettatamente spunta fuori dall’angolo e si dirige verso la ragazza nuda. Di solito la prima cosa che gli passa per la mente è quella di arrestarci tutti.

Evidentemente, ciò che fai è in contrasto alla legge. Che genere di noie avete dai ragazzi in divisa?
Siamo stati arrestati diverse volte, ed alcune volte persino processati. Una volta hanno perquisito la mia casa, e non fu divertente. E’ davvero brutto dover perdere all’improvviso la mia attrezzatura fotografica. Ed anche molto dispendioso. Ma la cosa peggiore è quando un giudice ordina di prendere tutte le mie foto e i cortometraggi e distruggerli. Mi stupisce che la gente non abbia ancora imparato, dopo tutti i libri che hanno bruciato e tutte le opere d’arte che hanno distrutto in passato, e che adesso cercano di recuperare per metterli in un museo. Quanto pazzi bisogna essere, da perpetuare gli stessi errori sempre ed ancora?

Qual è stata la situazione più bizzarra in cui ti sei trovata mentri venivi filmata o posavi nuda pubblicamente?
Anni fa, stavo girando un film nel cortile di una villetta di un amico. La scena era la seguente: io che venivo catturata da un gruppo di lavoratori che mi portavano via, strappandomi i vestiti, mentre io sgambettavo e gridavo aiuto. Qualcuno passando di lì in auto ci vide e naturalmente credendo reale la scena, chiamò la polizia. La polizia si presentò con tre furgoni ed un elicottero, cercando una donna rapita ed ammazzata, chiedendo qualsiasi informazione! Non appena la polizia entrò nella fattorai, tutti gli uomini coinvolti nelle riprese sparirono dietro, dicendo che non avevano nè sentito nè visto alcunchè. Non dimenticherò mai quel giorno!

Se dovessi fare altre foto nuda per il mondo, in quale luogo sogneresti di trovarti?
Dovrebbe trattarsi di un posto laddove le donne non hanno quasi alcun diritto e sono coperte da capo a piedi. Come l’Egitto o qualche altro Paese arabo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: