Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 306,438 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

l’atteggiamento di fatto dei fedeli

Posted by innocenso su 14/01/2007

ROMA, 13 gen – ‘E’ condivisibile la tutela delle coppie di fatto: anche un bambino capirebbe la grave ingiustizia nel negare diritti a chi ha vissuto insieme per anni’. Lo ha detto Anas Breigheche, presidente dei Giovani musulmani d’Italia, intervenendo al convegno su ‘La liberta’ come grammatica della fede’ organizzato a Roma dall’Arcigay. Nel corso di un dibattito promosso nell’ambito della commemorazione di Alfredo Ormando – lo scrittore siciliano gay che si brucio’ vivo in San Pietro per protestare contro quella che l’Arcigay definisce ‘l’omofobia della cultura cattolica’ – il leader dei giovani musulmani italiani si e’ dissociato dallo stereotipo che lega l’Islam all’omofobia (..). Per Anas Breigheche i testi sacri, Corano in testa, spiegano che ‘occorre rispettare e conoscere il prossimo, perche’ l’ignoranza e’ il peggior nemico dell’uomo. Con il dialogo, la comprensione e la comunicazione tra ‘uomini di buona volonta’ – ha aggiunto -, si puo’ trovare un punto di incontro’.
da tamles.net

Che dire? Avanti così, ragazzi. Bravi!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: