Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,176 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

le altre passano, io sono sempre qua

Posted by innocenso su 03/10/2006

Brass ricorda la moglie scomparsa. “Tinta era la vera trasgressiva”

MERANO, 9/8/06 – “Senza Tinta sono un uomo dimezzato, lei era il fiammifero della mia lussuria”. Così il regista re dell’eros italiano, Tinto Brass, racconta al settimanale “Grazia” la moglie Carla Cipriani, scomparsa il 9 agosto. E continua ricordando il loro primo incontro, il loro rapporto cinquantennale e una donna che “con la sua intelligenza e la sua ironia accendeva il mio eros: la vera trasgressiva era lei”.
Professionalmente Brass sostiene che dietro i suoi più grandi successi ci sia lo zampino della moglie, arrivando a dire che la vera mente e fonte d’ispirazione di tutti i suoi lavori fosse proprio lei. La Cipriani ha collaborato attivamente alla maggior parte dei film del marito, firmando anche i copioni di “Monella”, “Trasgredire”, “Fallo!” e “Monamour”. “Sul lavoro era eccezionale – prosegue il regista – dotata di molta ironia, sempre disponibile, sensuale, presente, insomma, una vera gran donna”.
Riguardo all’attitudine del marito verso le bellissime e provocanti attrici che ne riempivano le pellicole, Tinta rispondeva tranquilla: “Le altre passano, io sono sempre qua“. Ed è proprio vero. Per più di cinquant’anni il vero amore, l’unica in grado di infiammare il cuore di Brass è stata lei”.


fonte tgcom

Un omaggio a ricordo della saggezza impressa in quella frase, che le ha permesso di vivere da protagonista tanti anni accanto ad uno dei registi italiani più apprezzati al mondo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: