Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 306,762 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

filmato già visto

Posted by innocenso su 03/10/2006

Il video porno riesce male e lui la massacra

10/8/06 – E’ successo a Genova a una coppia cilena: lei ne avrà per 25 giorni. «Voleva rifarlo – dice -, io ho rifiutato e lui mi ha picchiata» Una ventenne cilena residente in via Luigi Canepa, nel quartiere di Struppa, è stata ricoverata nella notte presso l’ospedale San Martino di Genova dopo avere subito percosse gravi, tali da provocarle lesioni giudicate dai medici guaribili in venticinque giorni.
La ragazza ha riferito ai sanitari di essere stata vittima di un pestaggio ad opera del compagno, pure lui cileno, con il quale aveva girato un filmato pornografico amatoriale nell’abitazione in cui i due convivono.
«Quando abbiamo finito di registrare, lui ha rivisto ha il filmato – ha detto tra le lacrime la giovane donna – ne era insoddisfatto, si è alterato. Voleva che lo rifacessimo. Io ho rifiutato e lui mi ha massacrata». Sul caso di percosse è stata avviata un’indagine dall’autorità giudiziaria.


fonte corsera

Chi mai tra i nostri legislatori, che così arbitrariamente danno per scontato che la pornografia (anche quella soft e over 14) sia violenza, oserà proporre un disegno di legge che inasprisca le pene per casi come questo, dove realmente vi è prova di connessione pornografia-violenza? Penso nessuno, purtroppo.
Mi consola solo l’idea che in Italia ci sono tante associazioni a difesa di donne violentate (fisicamente e non).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: