Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,565 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

l’arte dei volontari uscita vittoriosa

Posted by innocenso su 25/07/2006

Tunick e l’arte del nudo collettivo
Una scultura vivente, fatta di mille persone tutte rigorosamente svestite: è questa l’opera che l’artista americano realizzerà il 6 agosto a Duesseldorf

Berlino, 24 luglio 2006 – Una scultura vivente, fatta di mille persone: non è questa l’unica particolarità dell’opera realizzata dall”artista americano Spencer Tunick. Di strano c’è che le persone, nelle sue installazioni, sono sempre rigorosamente nude, come nell’opera che l’artista realizzerà per il 6 agosto a Duesseldorf (ovest della Germania). ”L’iniziativa, che conta sulla partecipazione di volontari provenienti da tutto il mondo, avrà luogo a prescindere dal tempo”, ha detto oggi a Duesseldorf la portavoce del ‘museum kunst palast’, curatore dell’evento. Tunick, famoso per i suoi nudi collettivi, inizio’ questo cammino artistico piuttosto singolare nel 1994. Da allora ha lavorato alle sue sculture trimedimensinali con regolarità, girando tutti i continenti per un totale di circa 60 ‘composizioni’. Una delle ultime – alla quale hanno partecipato circa 2000 persone – risale al festival della cultura ‘Corpus’ organizzato l’anno scorso in Belgio. L’arte controversa di Tunick, inno alla bellezza della pura nudità, è costata all’artista, nei suoi primi anni di attività, denunce e battaglie legali, da cui comunque è uscito vincitore e con un posto in prima fila nei musei d’arte contemporanea. Finora hanno risposto all’invito di Tunick circa 2 mila volontari.
Chi volesse prendere parte alla performance dell’artista americano puo’ farlo registrandosi sul sito

In foto una sua opera, adatta a questi tempi magari come idea per i benzinai perchè riavvicinino gli automobilisti, oramai stanchi dei prezzi (colpa delle accise infernali) dei carburanti. Si verificherebbe sicuramente un’impennata di serbatoi pieni (e non solo).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: