Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,317 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

quando vige la lex libertatis (amor)

Posted by innocenso su 07/07/2006

Pavia 16/6/06 – Salva uomo che abuso’ di suo figlio

Nonostante avesse abusato di suo figlio gli ha comunque voluto salvare la vita mettendo da parte i sentimenti di vendetta: è accaduto a Vigevano, nel Pavese, dove una donna ha telefonato alla polizia che è intervenuta impedendo a un 73enne di suicidarsi. L’uomo, infatti, dopo aver abusato sessualmente del ragazzino 13enne, ha chiamato la donna che lo aveva denunciato, confidandole di volersi uccidersi per la vergogna.
E così la donna, una impiegata, dopo aver ricevuto la telefonata dall’anziano non ci ha pensato due volte e ha chiamato il 113 raccontando che la persona che lei aveva denunciato, le aveva comunicato al telefono l’intenzione di togliersi la vita. Gli agenti sono intervenuti appena in tempo.
L’indagato per violenza sessuale aggravata, un pensionato di Savona, è ora ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale ligure. Due giorni prima a Vigevano sarebbero avvenute le violenze: il ragazzino, alunno delle medie, era stato accompagnato a casa di un’amica della madre, dove era ospite anche il pensionato. L’uomo pare lo conoscesse. Quando la donna si è assentata per qualche minuto, l’anziano avrebbe rivolto al giovane delle attenzioni morbose che si sono trasformate in avances e, da avances, in violenze. Il ragazzo sarebbe stato costretto a un rapporto orale.
Il ragazzino però ha raccontato tutto alla madre che si è rivolta alla polizia. Tornato nel frattempo a Savona, il pensionato due giorni dopo ha telefonato alla mamma: “mi vergogno e voglio suicidarmi” le ha confidato. La chiamata al 113 della donna ha permesso ai poliziotti di salvare la vita all’uomo che aveva già scritto un biglietto di addio al proprio figlio.
fonte tgcom

Una notizia positiva che commuove e finalmente dimostra che l’amore può ancora vincere, in mezzo a tante altre che scoraggiano. Tanto positiva che se cercate in rete troverete una rilevanza praticamente nulla della stessa notizia.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: