Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,296 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

la cibernatica come gioco di parole

Posted by innocenso su 21/05/2006

GIOCO ON-LINE: 700 ARRESTI IN CINA
In Cina sono state arrestate oltre 700 persone e smascherati più di 350 siti di gioco on-line, nell’ambito di un’operazione destinata a “rendere l’ambiente cibernetico più salutare per i nostri giovani“, come hanno commentato fonti del Ministero di Pubblica Sicurezza. “L’operazione – si legge in un comunicato – fa parte degli interventi decisi dal governo, diretti a combattere fenomeni pericolosi quali la pornografia e il gioco on-line con tutti i mezzi necessari, istituendo anche una serie di uffici locali cui i cittadini potranno segnalare ogni caso di presunto crimine telematico di cui vengano a conoscenza“.


Quando sentirete queste parole e questo tenore, da qualunque parte provengano, ricordate che c’è sotto qualche paura di troppo, un’ideologia ingiusta e liberticida che prima o poi raggiungerà anche te. Basta vedere come vengono accomunate esperienze di vita che hanno da spartire soltanto il pericolo di una destabilizzazione di poteri cosituiti e quanto sia importante il contributo dato dai cittadini che (magari in anonimato) partecipino a queste illibertarie nefandezze…ricordate la paura del vicino di casa o anche di un proprio familiare che regnava durante i vecchi regimi sovietici a causa del KGB o della STASI in Germania orientale?

Immaginate voi dove non arrivano, eppure anche la Cina ora si batte per la “trasparenza” dei comportamenti dei suoi cittadini, vero??

Il dissidente sovietico Jesse Jackson, uno dei più noti esponenti del “disgelo” degli anni Ottanta, è stato tratto in arresto (2003) nel corso di una “marcia di protesta” all’interno dell’università di Yale nel Connecticut. Lo scrittore e uomo politico, da tempo un punto di riferimento per l’opposizione democratica in tutto il Paese, al momento dell’arresto si trovava alla testa di un corteo di circa millecinquecento simpatizzanti della “glasnost” (trasparenza). Tredici studenti, per la maggior parte aderenti al movimento per i diritti civili, sono stati arrestati nella stessa occasione. (dal blog macchianera)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: