Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,565 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

nova et vetera

Posted by innocenso su 07/05/2006

Modena, 4 mag 06 (adn kronos) – Stava divulgando in rete dal suo pc materiale pedopornografico, quando e’ stato sorpreso dalla Polizia ed e’ stato arrestato. L’operazione, che ha portato all’arresto di un giovane impiegato di 23 anni di Carpi, in provincia di Modena, e’ scattata due giorni fa a seguito di prolungati e continui controlli della Polizia Postale di Bologna e di Modena allertati da una precisa segnalazione pervenuta dal numero di emergenza 114 gestito da Telefono Azzurro, nota associazione a tutela dell’infanzia. L’arresto e’ stato reso possibile dalla nuova legge in tema di contrasto alla pedofilia on line entrata in vigore nei primi giorni del mese di marzo.

Perchè, le storture della vecchia legge forse non lo permettevano già? Anzi. Solitamente nelle indagini non si utilizzano metodi per controlli particolarmente “prolungati e continui” di tipo a campione, e con segnalazioni spesso anonime quanto imprecise; un encomio alla polpost di BO e MO dunque se stavolta ha davvero operato con quelle sperate modalità.

2 Risposte to “nova et vetera”

  1. Anonymous said

    è raccapricciante che un giovane 23nne possa essere arrrestato per uno pseudo reato come quello di divulgazione di materiale pedopornografico(che per l’attuale legislazione si estende a giovani prossimi ai 18 anni,per cui è presumibile che un ventenne sia arrestatto se mostra in rete nudi di quasi coetanei!
    praticamente siamo alla santa inquisizione!

  2. nobody3000 said

    incredibile che un giovane possa essere arrestato per un fatto virtuale ovvero scambiare su internet foto nude probabilmente di quasi coetanei(la legislazione attuale estende il concetto di pedofilia fino ai 18 anni)!
    poi chi stupra la propria figlioletta becca solo 2 o 3 anni!
    ma che razza di giustizia è questa?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: