Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,317 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

sesso prematrimoniale? offesa alla nazione

Posted by innocenso su 27/01/2006

dal Corsera del 6/12/2005 riprendo:

Il sasso nello stagno lo ha lanciato per prima Khushboo, affascinante attrice di Bollywood. Seguita dalla tennista più famosa del subcontinente, Sania Mirza. E dal (finora) unico pilota di Formula Uno di New Delhi, Narain Karthikeyan. Argomento: il sesso. Tema: possono le donne fare l’amore prima di sposarsi? Khushboo: «Non vedo che cosa ci sia di male per una donna a fare sesso prima del matrimonio, a patto che sia protetto». Sania Mirza: «Non importa se prima o dopo il matrimonio, l’importante è fare sesso sicuro». Narain Karthikeyan: «Rapporti prematrimoniali? Non c’è nulla di sbagliato».Tema scontato? Forse per il disincantato Occidente. L’India, molto semplicemente, si è infiammata fino a rasentare la rivolta, almeno nel Tamil Nadu, luogo natale della diva trentacinquenne che per prima ha osato infrangere il muro di silenzio e omertà sulla castità delle giovani indiane. Cortei, appelli, minacce. È bastata l’uscita di Khushboo perché la Procura di Chennai, capitale dello Stato, fosse inondata da quaranta e più querele a carico dell’attrice. La quale, per la cronaca, si è vista prima recapitare un ordine di arresto (è libera su cauzione) e poi aggredire in un’aula del tribunale dove era entrata per testimoniare a una delle tante udienze sul caso del momento: urla, spintoni, pomodori e uova marce in faccia, promesse di morte. Tanto che adesso, su ordine delle autorità di polizia, Khushboo gira con la scorta.Per il resto, il Paese ha accantonato le dispute sul terrorismo o le guerre di religione. Persino il tema della pace con il Pakistan è rimasto nell’ombra mentre giornali e televisioni ospitavano dichiarazioni, smentite, precisazioni e anatemi di stelle dello spettacolo, celebrità varie e, ovviamente, politici. «Khushboo ha offeso l’intera Nazione». «Uno scandalo così non si era mai visto». «Deve essere arrestata». «Basta ipocrisie — ha rincarato Khushboo —. Quale persona istruita, in India, si aspetta che una ragazza arrivi alle nozze ancora vergine?».

Quando l’ignoranza non ha confini…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: