Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,132 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

non plus ultra

Posted by innocenso su 26/01/2006

cari amici,
siamo nella notte della ragione, no comment.
Riprendo da da un’intervista al senatore leghista Fiorello Provera, su La Padania, 20/1/2006

Nel 2001 Umberto Bossi si oppose alla «dose minima di pedopornografia» introdotta dal Belgio. Quali sono stati i risultati concreti dell’alzata di bandiera del Carroccio?«E’ stato arrestato il progetto europeo che, attraverso una presunta tutela dei diritti della persona (del pedofilo), di fatto permetteva il commercio di materiale pedopornografico, e cioé la coltivazione di un vizio aberrante che rappresenta la lebbra di una società».Il ministro Castelli ha dato scacco matto alla pedofilia in Europa, bloccando la legge sulla «dose minima». Da 1 a 10, quanto conta per la Lega la difesa della famiglia?«10, con lode della famiglia». Il Carroccio ha impallinato la «dose minima».
(…) Tempo fa lei ha presentato la proposta di introduzione della targa automobilistica personalizzata. Cosa ne direbbe di targare a vista i pedofili?«E’ un’ipotesi da considerare con attenzione, perché in questa società si tiene in troppo conto la redenzione e il recupero del reo e in troppo poco conto i diritti di chi ha subito l’abuso. (…)
L’innocenza struprata vale di più della libertà di un delinquente». La legge sulla violenza sessuale, approvata nel 1996, ha fatto poco o nulla contro la piaga dei pedofili. Cosa ne dice di obbligarli a fare i lavori forzati?«Questa proposta mi piace molto: chi è molto stanco per il troppo lavoro ha poca voglia di fare porcherie». La rete Internet è un bosco insidioso, pieno di lupi pedofili. (e qui siamo alla terza crociata) Come fare a tutelare le ignare Cappuccetto Rosso che navigano nel “supermarket del sesso”? «Introdurre il reato di pedofilia telematica come ha fatto la Lega nella sua proposta di legge d’iniziativa popolare». Come fare a estirpare questi abusi spesso coperti dal silenzio?«Aumentando la sensibilità sociale e inasprendo le pene». Secondo il Rapporto nazionale sulla condizione dell’infanzia in Italia ogni giorno 2 minori sono vittima di abusi sessuali. Come giudica, da pediatra, gli aguzzini: matti da legare o da curare?«Perversi viziosi, che non hanno alcuna giustificazione».

certo, se pensiamo che i 4/5 delle violenze su minori avviene in famiglia…questi leghisti ci tengono davvero alla famiglia (ammazzando una mosca col fucile, distogliendo le procure e le forze dell’ordine dal vero lavoro incentrato su questi aberranti crimini legali, morali, psicologici)
sul recupero del reo poi cecità assolute dinanzi a decenni di situazione totalmente diversa, se poi a dirlo è un senatore medico, a ciò si aggiunge la disonestà o la malafede. Vedi link seguenti, a titolo di esempio: http://www.prodigio.it/articoli.asp?idarticolo=110 http://www.ristretti.it/areestudio/disagio/ricerca/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: