Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,171 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

democrazia E’ pornografia

Posted by innocenso su 26/01/2006

riprendo passaggi dall’interessante articolo di Federico Punzi del 27/12/2005

E’ Tocqueville stesso a scorgere nelle democrazie gli anticorpi alla «tirannide della maggioranza». L’unico antidoto sta proprio in quelle libertà che qualcuno vorrebbe moderare in nome della qualità morale della vita pubblica. Esse favoriscono in uomini e donne l’indipendenza di spirito e di giudizio, le virtù pubbliche per criticare le decisioni della maggioranza e contestare l’opinione dominante, quando ritengano che queste vadano contro il bene comune. Anche se non incoraggia «le più elevate qualità dell’animo umano», scrive Tocqueville, la democrazia «ha una sua bellezza». Sotto il «mantello democratico» riaffiorano di tanto in tanto «i vecchi colori dell’aristocrazia». L’osservazione di Tocqueville è ragionevole: non dice però che limitando la libertà o moderando il liberalismo le virtù «aristocratiche» di tanto in tanto riaffiorano come anticorpi. Al contrario, riaffiorano solo grazie alla libertà e all’assenza di censura. O è la democrazia a trovare in sé gli anticorpi a quel degrado provocato secondo Kristol dalla pornografia – noi diremmo a quella crisi permanente e fisiologica di cui i suoi ragionamenti sono i migliori interpreti – o essa si perde. Ove un processo di degrado della democrazia fosse in atto, conservando le nostre libertà conserviamo anche la possibilità di invertirlo. Viceversa, se provassimo noi stessi a vaccinarla, con la censura, restringendo le nostre libertà per paura di dove esse ci possano condurre, allora l’avremmo persa in quello stesso istante. E’ un gioco complesso e sottile al quale se ci si affida completamente tutto sommato funziona, ma appena si introducono correzioni il meccanismo s’inceppa.
fonte http://www.radicali.it/newsletter/view.php?id=48636&numero=2014&title=NOTIZIE%20RADICALI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: