Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 304,296 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

oppressi e soppressi

Posted by innocenso su 21/11/2005

Roma, 18 nov. (Ign/ITnews) – Le commissioni riunite Giustizia e Speciale Infanzia del Senato, avviando l’esame delle proposte di modifiche presentate al disegno di legge sulla pedopornografia anche a mezzo internet, hanno soppresso la parte dell’art. 4 relativa che contemplava casi di non punibilità nei reati legati alla pedopornografia anche a mezzo internet eliminando così le modifiche che erano state apportate dalla Camera al testo originario.
L’emendamento piace anche al Forum delle Associazioni Familiari: «Esprimiamo la nostra più viva soddisfazione per la sensibilità che il Senato ha mostrato recependo anche le preoccupazioni sollevate dalla società civile ed in particolare dalle oltre cinquanta associazioni che come Copercom e Forum riuniamo» afferma Franco Mugerli, presidente del Copercom. «Auspichiamo che la conclusione dell¹esame del provvedimento in Commissione senatoriale sia coerente con questo esordio e che anche la Camera non voglia far mancare, nella sostanza e nei tempi, il suo voto definitivo»

Ci fu un tempo in cui il garante per la privacy si espresse in termini di “caccia alle streghe”…
http://www.repubblica.it/online/tecnologie_internet/rodota/intervista/intervista.html
ora si sente proprio puzza di bruciato!
Già nel 1997 l’avv. Monti constatava pessimisticamente… http://www.gandalf.it/mercante/allegati/alleg11b.htm
così come il più celebre Paolo Attivissimo, il re italiano dell’antibufala
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=212&numero=168

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: