Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 306,762 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

e chi se ne frega?

Posted by innocenso su 15/11/2005

La commissione Giustizia della Camera ha approvato (giugno 2005) in sede legislativa il progetto di legge che contrasta la pedofilia on line. Dopo un lungo dibattito, durato quasi tre anni, il testo passerà così al Senato e, con un po’ d’impegno, potrebbe essere approvato anche prima della fine della legislatura. Molte le modifiche apportate al testo già approvato in sede referente dalla commissione. La proposta è passata con 23 si e 4 astensioni: «io sono tra quelli che si sono astenuti» ha detto il responsabile giustizia dello Sdi Enrico Buemi, aggiungendo: «credo che in questo testo non ci siano sufficienti profili garantisti, pur apprezzando il lavoro svolto in Commissione e l’impegno della relatrice Marcelle Lucidi (Ds), credo che il clima che si è creato su questo tema non sia stato dei migliori. È infatti un clima inaccettabile caratterizzato da intolleranze e giustizialismi». Buemi ha poi riportato la vicenda successa martedì scorso mentre era in corso la discussione: «ieri la responsabile giustizia della Lega, Carolina Lussana, quando il deputato Grillini ha fatto presente che c’erano stati dei casi di suicidio tra coloro che erano stati accusati di pedofilia e poi invece sono risultati innocenti ha esclamato “e chi se ne frega!”. Ecco – ha continuato Buemi – non credo che si possano fare leggi come questa avendo pregiudizi e atteggiamenti di questo tipo»
da http://www.abusi.it/

Una medaglia d’onore al merito all’on. Buemi chi la riconoscerà mai?

Due segni positivi:
1) si fa strada l’idea del possesso “in grande quantità”, il che crea una seppur timida forma di attenuante per le “piccole quantità” (art.600ter e 600quater).
2) si fa strada il concetto che il consenso del minore non è proprio acqua sporca (art.609 quater).

Due segni negativi (stavolta è il turno dell’on.Burani Procaccini, FI):
1) l’ipotesi generalizzata di divieto di patteggiamento, di qualsiasi articolo trattasi, anche all’interno delle fattispecie di gravità minore degli articoli 600ter e 600quater.
2) l’inasprimento ingiustificato delle pene (basterebbe studiare il rapporto del ministero dell’interno sull’applicazione della legge 269/1998 a distanza di qualche anno dall’emanazione per rendersene conto).

E’ vero che la giustizia è spesso rappresentata da una bilancia, ma questo bilanciamento tra elementi negativi e positivi, praticamente lascia la situazione immutata, siamo al paradosso!
Se ripenso ai guasti di tangentopoli ricordo con commozione la lettera di Gabriele Cagliari…
E “l’ignoranza dei più elementari principi di diritto” come altro denunciarla?
Magari con un corso basilare di principi garantistici ai “denunciatori di professione”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: