Sex Libertatis

diritti doveri e libertà sessuali

  • CONTATTO

    sexlibertatis@tiscali.it
  • Categorie

  • Archivio

  • Sottoscrivi

  • Commenti recenti

  • Scopi del blog

    Un contributo al dibattito e alla difesa delle libertà sessuali, in alternativa alle controproducenti censure. Per interrogarsi sulle diverse forme del fondamentalismo. "Sex libertatis" come variazione sul tema "lex libertatis", una famosa definizione latina dell'amore. Il sito non ha intenti diffamatori nè incita a violare le leggi vigenti.
  • Diritti d’autore

    I diritti di tutte le immagini (quando vi sia riconoscibilita' certa) e gli altri contenuti (testi) qui riprodotti o semplicemente collegati appartengono ai rispettivi titolari che possono chiederne, a semplice richiesta, la rettifica o la cancellazione.
  • Copyrights

    Sexlibertatis claims no credit for any images featured on this site. All visual content is copyright of the owners. If you demonstrate rights to any of the images, and do not wish them to appear (also) on this blog, please contact Sexlibertatis via e-mail and they will be rectified or removed.
  • Statistiche

    • 305,565 Visite dal 12/11/2007
  • Amministrazione

da oggi un contributo ai blog libertari

Posted by innocenso su 12/11/2005

Il mio principio cardine
“Quando si ricerca la verità può darsi che il criterio migliore sia quello di cominciare a criticare le credenze più care. Questo potrà sembrare a qualcuno un concetto errato. Ma non apparirà tale a coloro che vogliono trovare la verità e non la temono”
Karl Popper
La situazione che mi fa orrore
“Possediamo in noi tutta una riserva di formule, di denominazioni, di locuzioni belle e pronte, che sono di pura imitazione, che ci liberano dalla preoccupazione di pensare, e che abbiamo tendenza a considerare come soluzioni valevoli e appropriate. Risponderemo il più delle volte a ciò che ci colpisce con parole di cui non siamo i veri e propri autori. Il nostro pensiero – o quel che prendiamo per nostro pensiero – non è allora che una semplice risposta automatica. Bisogna perciò difficilmente credere a se stessi sulla parola. Voglio dire che la parola che ci viene alla mente in genere non è la nostra”
Paul Valéry
Perchè anche attraverso un blog
“Povero, povero colui che non si ripete! Può immaginare ella che l’autore di quell’eccellente consiglio conosci te stesso non abbia voluto ripetere o alluder mai durante tutta la sua vita a quel consiglio? Le verità che un uomo trae seco son come i ferri del suo mestiere, e pensa ella forse che un falegname non debba usar che una sola volta la pialla con cui ha livellato una tavola nodosa, o debba appendere il martello non appena abbia con esso piantato un chiodo? Io non ripeterò certo mai una conversazione, ma vorrò ripetere spesso un’idea. Un pensiero originale non lo è meno sol perchè fu già espresso. Le sarà arrivato a fissarsi di nuovo in mente per altra via, per una nuova associazione di idee”
O.Wendell-Holmes
Questione di metodo
“Che fa la nonviolenza davanti alla legge? La scruta per intenderla, per integrarla con l’animo, per migliorarla, per ridurre la violenza. La legge, come decisione razionale, che riguarda azioni da comandare e da impedire, non può essere respinta senz’altro per sostituirla con la naturale istintività individualistica umana. La legge è una conquista della ragione, e spesso merita di essere aiutata. Ma il nonviolento l’aiuta a modo suo. L’accetta quando è molto buona. Consiglia di sostituire progressivamente alla esclusiva fiducia nei mezzi coercitivi, lo sviluppo di mezzi educativi e di controllo cooperante per tutti. Fa campagne per sostituire leggi migliori, quando le attuali sono insoddisfacenti e sbagliate. Errato è insegnare a ubbidire sempre alle leggi e a non volerle riformare, come se non esistesse la coscienza e la ragione. La nonviolenza aiuta a capire che non basta dire: “Noi siamo autonomi e ci diamo perciò le nostre leggi”. Bisogna aggiungere: “E le nostre leggi hanno l’orientamento di realizzare la nonviolenza come apertura all’esistenza, alla libertà, allo sviluppo di tutti”.
Aldo Capitini

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: